Untitled-1.png

Ciao.

Io sono Arianna e vi do il benvenuto nel mio blog. 

Aloo Tikki | Una ricetta semplice, veloce e versatile

Aloo Tikki | Una ricetta semplice, veloce e versatile

Era un bel po' che non condividevo una ricettina con voi. Devo ammettere che le ultime settimane sono state un po' frenetiche e quando mi mettevo ai fornelli per qualche nuovo esperimento finiva sempre che il risultato non mi soddisfacesse o non fosse fotografabile. 

Se mi seguite su Instagram sapete che ultimamente ho iniziato a cimentarmi con la cucina indiana. Tra pentole bruciate e bocconi extra piccanti ho iniziato pian piano a calibrare le spezie ed i lunghissimi tempi di cottura. 

Dopo settimane passate a mangiare a ripetizione, lenticchie, fagioli e cavolfiore ho deciso di fare qualche piccola ricerca online per trovare nuove idee innovative e ovviemente vegan che potessi proporre a cena, senza far girare gli antenati indiani nella tomba.

Non ci ho messo troppo a trovare Richa, e il suo libro Indian Kitchen. Richa è una ragazza indiana, con un blog di cucina vegana stupendo. Indian Kitchen è una raccolta di ricette tradizionali indiane tutte rivisitate in chiave vegan. Praticamente c'era scritto il mio nome sopra. 😋

Il libro, ordinato su Amazon, mi è arrivato circa due settimane fa e da allora sono sempre dietro a sfogliarlo per trovare nuove idee su cosa portare in tavola a pranzo e a cena. Le foto sono meravigliose e le ricette non sono particolarmente difficili.

Oggi vi voglio proporre una ricetta semplice ma versatile, che Richa mi ha cortesemente permesso di condividere con voi.

In India è uno snack da mangiare all'ora del thè. Per me è un antipasto perfetto, ma eccezionale anche per un veggie burger casalingo. Si chiamano Aloo Tikki e sono delle fritteline di patate e quinoa.

3298C12E-D3A6-4AA6-B46E-B15019DDEFAA.JPG

INGREDIENTI

3 patate medie

65 gr di Quinoa (cruda)

1 + 1/2 cipolla rossa o bianca di media grandezza

1 o 2 peperoncini verdi piccanti*

Una manciata abbondante di coriandolo fresco

1 cucchiaio di zenzero grattugiato**

1/2 cucchiaino di semi di cumino

1/2 cucchiaino di peperoncino

1 cucchiaino di polvere di coriandolo

1 cucchiaino di sale

1 cucchiaino d'olio

Pane grattugiato e olio q.b.

*Io li trovo al supermercato asiatico. Sono piccoli e molto molto piccanti. Se non li trovate potete mettere i classici peperoncini verdi. Se volete che si senta il piccante, mettetene anche 3/4

**Io ho optato per un cucchiaio di ginger-garlic paste (purea di zenzero e aglio) anche questa comprata al supermercato asiatico.

 

PREPARAZIONE

Lessate le patate, sbucciatele, schiacciatele grossolanamente con la forchetta e lasciatele raffreddare. 

Al tempo stesso cuocete la quinoa, e lasciatela raffreddare.

Consiglio: Io ho fatto questi due passaggi mentre preparavo il pranzo, per preparare poi le frittelline la sera. Si risparmia tempo.

Mettete le patate e la quinoa in una ciotola bella capiente e mescolate il tutto con le mani, cercando di schiacciare le patate fino a che non si forma un composto uniforme e senza grumi.

097520B7-8995-431B-9B0B-5A6FB4DB70EC.JPG

Poi aggiungete, cipolle, peperoncino, il coriandolo, tutte le spezie, il sale ed il cucchiaino d'olio, e mischiate bene (sempre con le mani) fino a che non avrete amalgamato bene il tutto.

Se il composto vi risulta troppo umido, aggiungete un po' di pane grattugiato. Io l'ho aggiunto alla fine, per creare un'effetto crosta esterno.

Dopo di che iniziate a preparare le vostre fritteline. 

Potete sia scegliere la cottura in padella, sia quella al forno.

Io ho optato per quella al forno, sistemando le frittelline su una teglia coperta con carta da forno. Le ho unte leggermente sulla superficie superiore e ho infornato a 180° per 15 minuti. Dopo di che ho azionato il grill e ho cotto per altri 2/3 minuti. Poi ho girato le frittelle, oleato nuovamente la superficie e infornato per altri 2/3 minuti sotto il grill.

Se preferite la cottura in padella, scaldate una padella antiaderente su fuoco medio, ungete leggermente il fondo e iniziate a cuocere le frittelline per 6/8 minuti per lato.

Super semplici, vero?

Io le ho servite come antipasto con una salasina thai piccante, ma le trovo eccezionali anche per sostituire il solito hamburger di saitan in un burger vegano fatto in casa. Che dite, provo?

D34F80A7-7363-4C54-9E7B-8BE4CBF7BBED.JPG
A12DE55C-8163-4D09-871C-08E2C0BA5961.JPG
Benarrivati 27! Che cos'avete in serbo per me?

Benarrivati 27! Che cos'avete in serbo per me?

La mia scelta di non contribuire

La mia scelta di non contribuire