Untitled-1.png

Ciao.

Io sono Arianna e vi do il benvenuto nel mio blog. 

I prodotti più usati dell'estate 2017

I prodotti più usati dell'estate 2017

Quest'estate è stata molto tranquilla per quanto mi riguarda. Le giornate di caldo intenso, a cui non ero più abituata, mi hanno spinto a stare a casa ed ad uscire solo quando il sole non brillava più alto in cielo. Sono sempre stata una lucertola da spiaggia, ore e ore sul lettino ogni giorno della settimana, ma questa estate è stata diversa. Ho dedicato molto più tempo a questo blog e a qualche viaggio che desideravo fare da tempo. Nonostante la reclusione, ci sono stati alcuni prodotti che hanno decisamente segnato la mia estate 2017. Alcuni sono entrati direttamente nella mia lista di cose "mai più senza", altri sono prodotti che amo ma che vorrei sostituire con qualcosa di più ecosostenibile e cruelty free. Qui entrate in gioco voi 😄 Se conoscete qualche prodotto vegan e cruelty free che possa sostituire i prodotti con (*) scrivetemelo nei commenti e io lo proverò 😉 

LIFESTYLE

IMG_3093_Fotor.jpg

Per la categoria lifestyle ho da condividere 3 prodotti. Il primo è una maglia millennial pink comprata da Brandy Melville a Vienna. Era tantissimo che non compravo in questo negozio, forse dai tempi dell'università quindi 4/5 anni fa. Ero da un po' in cerca di una t-shirt comoda, basic ma con un tocco particolare e cosa più importante che avesse le maniche leggermente lunghe; non ha 3/4 ma neanche giro ascella, se mi capite, il giusto per coprire quella ciccietta che nonostante la palestra ed il sollevamento pesi non vuole proprio abbandonarmi. Brandy Meliville utilizza un 100% cotone veramente soffice ed i colori non svaniscono in pochi lavaggi. Ovviamente non è un brand eco sostenibile e fa parte del fast fashion come H&M, Zara, Pull&Bear ecc... Perché allora non compro da brand più eco-sostenibili? È un po' complicato da spiegare, e forse lo farò in un video o in un'articolo, ma in breve la mia scelta è dovuta dal fatto che per via di vari disturbi alimentari di cui ho sofferto in passato, il mio peso ha sempre oscillato molto e non posso permettermi di investire in abbigliamento perché la mia taglia potrebbe variare in giro di poco tempo. Fortunatamente durante lo scorso anno sono riuscita a mantenere un peso stabile quindi se continuo così (speriamo 🤞 ) potrò finalmente investire in abbigliamento sostenibile. Cerco di compensare evitando di comprare troppe cose inutili e tengo con cura ogni indumento così che mi possa durare nel tempo.

I primi due "mai più senza" di cui voglio parlarvi sono la mia batteria Incase e la mia borraccia termica King Do Way. La batteria Incase, lo comprata qualche anno fa sull'Apple Store, perché lavorando nel mondo mobile utilizzavo tantissimo il cellulare durante eventi e congressi. Questa estate però mi è tornata più utile che mai. Il mio telefono ha ormai 3/4 anni e sta iniziando a cedere al peso dei nuovi sistemi operativi. Funziona perfettamente e non sono pronta a cambiarlo, però la batteria si scarica molto più velocemente, sopratutto quando sono in viaggio e lo uso costantemente per consultare mappe, fare foto e aggiornare i social media. Questa batteria contiene circa 3 ricariche piene, e mi salva sempre quando sono on the go, ma anche a casa se ho bisogno di utilizzare il telefono lontano dalle prese di corrente. La borraccia King Do Way invece ha fatto la sua entrata questa estate. Come dicevo prima, il caldo mi ha letteralmente schiacciata ed ogni volta che uscivo di casa mi sembrava di aprire le porte del deserto del Sahara. Stanca di portarmi dietro la vecchia bottiglietta di plastica ormai tutta abbozzata ho deciso di acquistare una borraccia. Ed è arrivata lei! Il nuovo amore della vita mia ❤️  Tiene l'acqua a temperatura per lunghissimo tempo, non importa il clima, sotto il sole, in macchina, in spiaggia. Le ce la fa! È dorata, discreta e fa bene il suo lavoro, che altro si può volere 😄

BEAUTY

IMG_3096_Fotor.jpg

Per la categoria beauty abbiamo vari prodotti di cui discutere, il primo tra tutti la maschera notte di Natura Siberica. Questo brand l'ho iniziato a conoscere in Francia, e questa crema notte mi ha subito conquistato perché si applica alla sera prima di andare a dormire, si lascia agire tutta la notte e la mattina ci si sveglia con una pelle setosa e luminosa. Ne serve veramente poca e quindi una confezione dura un sacco di tempo. Ho comprato questa confezione a Gennaio a Barcellona e questa estate l'ho usata quasi tutte le sere per combattere la disidratazione dovuta al caldo. Natura Siberica ha la certificazione Vegan e ICEA, però vende in Cina quindi vuol dire che per quella parte del mercato scende a patti con i test sugli animali, cosa no buena! Speriamo che presto anche la Cina si adatti alle nuove tecniche di test cosmesi così che possa finire definitivamente questa tortura.😭  Secondo prodotto sulla lista e "mai più senza" è la crema solare SPF 30 della Coola. È una crema leggerissima, molto più liquida rispetto alle normali creme solari, senza parabeni e con più del 70% degli ingredienti biologici. Sono un brand cruelty free che lavora per ridurre l'impatto sull'ambiente utilizzando ingredienti naturali e processi di riciclo avanzati. Questa crema mi piace più che altro perché è molto leggera e quindi posso utilizzarla ogni giorno, anche sotto il trucco, e non mi danneggia la pelle facendo spuntare mille brufoletti. 

Questo sembra decisamente il mese delle maschere, ma non posso non parlarvi di questi due prodotti. Il primo è della Origins* ed è la Clear Improvement Mask. Origins non è un brand cruelty free né vegan, ma ha un'ottima politica per la salvaguardia ambientale, fa parte del programma Pianta un albero e ha finora contribuito con più di 600.000 alberi. Questa maschera è fenomenale, si applica molto facilmente sul viso e pulisce a fondo i pori lasciando la pelle eccezionalmente pulita ma al tempo stesso molto soffice e non disidratata. L'altra maschera che ho provato per la prima volta questo mese è del brand Mádara, si chiama Total Renewal ed è una maschera notte come quella di natura siberica, molto nutriente ma non grassa. Decisamente più cara rispetto a Natura Siberica, ma anche per questa basta usare poco prodotto per avere un'ottimo risultato e quindi vi durerà nel tempo. Mádara è una linea di prodotti biologici con packaging 100% riciclabile, certificati Eco Cert, ecc. Non sono certificati Vegan ma hanno solo 5 prodotti nel loro range che contengono derivati animali. Questa maschera in particolare, deriva dalla linfa di betulla ed è Gluten Free, Cruelty Free, Vegan, Naturale & Biologica.

Passiamo poi ai prodotti per le labbra che sfortunatamente non sono né naturali, né vegani, né cruelty free. Colpa mia! Ma ho questi prodotti da un po' e voglio finirli prima di sostituirli. Li condivido per farvi vedere che il mio percorso verso uno stile di vita 100% vegano e cruelty free non è finito e per chiedere il vostro aiuto, nel caso conosciate prodotti migliori con cui possa sostituirli. Il primo è un burrocacao della EOS* alla menta che è fantastico per il suo effetto balsamico. Penso si possa facilmente riprodurre in versione casalinga fai da te, quindi se site interessati scrivetelo nei commenti e proverò a ricrearlo. Il secondo è l'Eclat Minute Huile Comfort Lèvres Menta della Clarins*. Qui devo dire che sono stata un po' birichina, perché l'ho comprato recentemente e avrei dovuto resistere, ma devo ammettere che è un prodotto veramente buono che lascia sulle labbra un effetto bagnato fantastico senza essere appiccicoso. Per questo cerco assolutamente un'alternativa vegan/cruelty free. In ultimo abbiamo il rossetto Burnt Caramel della Max Factor, comprato circa 6 mesi fa, ma che è stato il mio rossetto preferito dell'estate. È un colore perfetto per tutti i giorni, facile da indossare e non lascia le labbra secche e screpolate. 

FOOD

IMG_3091_Fotor.jpg

Ultima categoria! Ragazzi non mi abbandonate, ho quasi finito promesso 😄  Solo 3 cose, tutte comprate all'LIDL e che meritano un bel applauso. Il primo è il latte di soia alla vaniglia di Milbona. L'ho acquistato perché avevo finito il mio latte di cocco e riso di The Bridge (il mio preferito in assoluto) e non avevo tempo di andare da Naturasì. Non sono solita amare ne il latte di soia ne la vaniglia quindi questa è stata una piacevole scoperta. Lo aggiungo al caffè la mattina ed è semplicemente buonissimo. Gli altri due prodotti sono invece entrati immediatamente nella lista "mai più senza": Formaggio spalmabile all'erba cipollina della Vegan Island, che ricorda tantissimo i formaggini Tar Tar e l'Hummus di Vemondo, gusto classico, piccante e alla zucca. Il più buon hummus da supermercato mai provato in Italia.

Con questo concludo l'articolo più lungo della storia 😄 Aspetto i vostri commenti e consigli ❤️

La miglior pizza vegana fatta in casa | Mozzarella che fila!

La miglior pizza vegana fatta in casa | Mozzarella che fila!

Cavolfiore speziato all'indiana

Cavolfiore speziato all'indiana