Untitled-1.png

Ciao.

Io sono Arianna e vi do il benvenuto nel mio blog. 

3 vantaggi dell'andare a letto presto

3 vantaggi dell'andare a letto presto

Ogni tanto penso che la mia aurea sia ciclotimica.

La ciclotimia è una sorta di bipolarismo, un disturbo dell'umore caratterizzato da periodi alternanti di depressione e di ipomania. Conosco questa sindrome perché la mia bis-bisnonna ne soffriva. Quando ero adolescente ero convinta di esserne affetta, ma poi mi sono resa conto che forse era solo depressione mista a momenti di vita normale. Resto però convinta che la mia aurea lo sia, e che porti periodi di vuoto e periodi di eccessivo carico nella mia vita a fasi alterne.

Avete presente la sensazione?

Per due o tre mesi lavoro tranquillamente, senza troppa fretta o troppo stress. Poi all'improvviso un'episodio fuori dal normale arriva e porta con se un milione di cose da fare, tutte assieme, tutte importanti, tutte che richiedono il 100% delle mie attenzioni. Da un momento all'altro quelle giornate che mi sembravano così bilanciate, che mi avevano fatto credere di avere la vita da adulta in pugno, svaniscono e mi ritrovo a pregare per un paio di ore extra al giorno per dormire, mangiare e andare al gabinetto. 

THIS IS MY LIFE RIGHT NOW.

matthew-henry-58760-unsplash.jpg

Per quanto sia una persona altamente performante sotto stress, sono al tempo stesso una persona che subisce tantissimo gli effetti dello stress. Come risolvere?

No, mi spiace. Non ho ancora trovato la pozione magica per questo problema ma ho scoperto un piccolo trucco che mi ha aiutato, e può aiutare anche voi, a sentirmi meno con l'acqua alla gola in giornate in cui non serve un bullet journal ma un bullet poster.


Sono quasi sempre stata una persona mattutina. Non mi piace andare a letto troppo tardi e la mattina amo svegliarmi presto e avere tutto il tempo di fare le mie cose. Ho sempre la sveglia puntata alle 6:30 / 7:00.
Da qualche settimana però, ho iniziato ad anticiparla.

6:15 - 6:00 - 5:45 - 5:30

camila-damasio-91785-unsplash.jpg

Metto le mani avanti dicendo che raramente vado a letto dopo le 11 di sera. Per me dormire 6/7 ore la notte è d'obbligo altrimenti non c'è caffè che mi tenga su. 
Spostare l'orario in cui vado a letto e quello in cui mi alzo mi aiuta a sfruttare al meglio le ore di massima produttività. 

Personalmente trovo che il momento dopo il risveglio, se si ha dormito bene, sia quello in cui siamo maggiormente produttivi. Il nostro cervello è riposato, il nostro corpo non è intento a digerire niente di complicato, e non siamo ancora stati bombardati con notizie o avvenimenti tutta la giornata.

Questo discorso vale anche per quelli che amano restare svegli fino a tardi e dormire la mattina. So che è difficile cambiare abitudine, ma lavorare o studiare di mattina è infinitamente meglio e più produttivo. 
Tannaw, il mio gufetto, è sempre stato una persona notturna. Durante la preparazione dell'ultimo esame si è alzato tutte le mattine alle 5:00/5:30 e ha beneficiato tantissimo di queste ore di tranquillità per prepararsi. 

rawpixel-com-596098-unsplash.jpg

Ricapitolando :)
Andando a letto prima e svegliandoci prima, ci avviciniamo di più ai cicli solari e quindi il nostro sonno è più riposante, perché più profondo.
La mattina è più facile recuperare task di studio o lavorative perché ci sono meno distrazioni e quindi la nostra concentrazione è maggiore.
Infine, iniziare la giornata con un sacco di task completate sul nostro bullet journal non potrà che darci una spinta positiva e farci sentire meno con l'acqua alla gola a fine giornata.

rhema-kallianpur-275251-unsplash.jpg

Cosa fare se non si è soliti andare a letto presto?

  1. Dedicate tempo alla preparazione del vostro sonno. Una doccia calda con olii essenziali di lavanda e eucalipto aiuteranno il vostro corpo a rilassarsi e a dare il segnale al cervello che è ora della nanna.
  2. Fare un'attività fisica leggera il pomeriggio prima di cena fa scaricare il corpo delle energie rimaste. Pensate allo yoga, ad una corsa lenta, una passeggiata, una nuotata in piscina.
  3. Il nostro cervello è il motore del nostro corpo. Dobbiamo imparare a spegnerlo. La meditazione o una musica rilassante vi possono aiutare ad azzittire i pensieri e a concentravi su di voi.
  4. Spruzzate degli oli essenziali sul cucino prima di coricarvi. Vi aiuteranno a concigliare il sonno.
  5. Via telefoni, computer, tablet o tv. Questo è un momento per voi e per riposarvi. Se proprio non vi piace restare con le mani in mano, prendetevi un bel libro da leggere.
Smalti Vegan, Cruelty Free e 7 Free

Smalti Vegan, Cruelty Free e 7 Free

Come preparare la camera degli ospiti

Come preparare la camera degli ospiti