Untitled-1.png

Ciao.

Io sono Arianna e vi do il benvenuto nel mio blog. 

I miei libri di ricette vegane

I miei libri di ricette vegane

Quando diventai vegetariana, ormai circa 9 anni fa, passai mesi a mangiare insalatone e vellutate di verdure. Erano i tempi dell’università, la prima esperienza fuori casa dove dovevo preoccuparmi io dei pasti, mattina, pranzo e cena. Come al solito non mi sono scelta la via più semplice.

Scrivendo questo blog ho capito che mi piace parecchio mettermi in difficoltà, scegliere la strada difficile. Chissà, forse inconsciamente mi annoio e voglio sempre avere la brezza di dovermi impegnare a riuscire nelle mie scelte.

Tornando a parlare di cibo, 9 anni fa non si parlava ancora tanto di vegetariano e vegano. I supermercati non erano forniti, c’erano pochissimi ristoranti dedicati, e zero scelte in quelli tradizionali, specialmente nella bella Bologna. 

La mia scelta era, come sempre, ben poco studiata. Io faccio le cose di pancia. Ci penso due secondi e subito sento il desiderio irrefrenabile di buttarmi. L’ho fatto con i tatuaggi, con il lavoro, e anche con le scelte alimentari. Tutto lo studio e la consapevolezza arrivano dopo, ma all’inizio per me è un vero tuffo nel buio.

Così, senza educazione alimentare, ho stravolto le mie abitudini e mi sono lanciata. I blog americani e Pinterest sono stata la mia prima guida alla sopravvivenza, ma allora quegli ingredienti strani non erano facilmente reperibili e molte ricette facevano letteralmente cagare (scusate il francesismo).

Oggi, anche se a volte è ancora difficile, abbiamo molte più fonti d’ispirazione, molti più prodotti a disposizione anche in supermercati “normali” e se ci si prepara un po’, riusciamo anche ad andare a cena senza doverci accontentare della sezione contorni del menu. 

Noi italiani siamo molto attaccati alla nostra tradizione, e sopratutto agli ingredienti che conosciamo perché fanno parte del nostro territorio. La cucina vegana è una sfida a decostruire, abbinare nuovi sapori e magari andare a prendere ispirazione in una cucina diversa dalla nostra. Noi non siamo molto bravi in questo. Il cibo tradizionale italiano è ricco di sapori, texture e gusto, ma la sua versione vegana è molto spesso tristolina. Abbiamo paura di uscire dai nostri confini.

Oggi vi porto alcuni dei miei libri di cucina preferiti. Solo uno è in italiano, ed è quello che per me è più triste e banale e infatti non lo uso quasi mai. Gli altri arrivano dal Canada, dagli UK e dall’India. Sono la mia guida ad una cucina sperimentale. Non pensate a ozono o altre cose strane. Parlo di cucina sperimentale in quanto mi spinge a sperimentare con i miei ingredienti. La ricetta per me non è un manuale d’istruzioni ma più che altro una linea guida. Sottraggo, aggiungo e sostituisco ingredienti, a seconda di quello che ho in casa o mi è di facile reperibilità. Perché i pasti devono esistere in funzione nostra e non in senso opposto. Se una ricetta non funziona alla prima, si aggiusterà per la prossima volta. 

Cucinare è un’esperienza attiva, seguire una ricetta è passiva. Sperimentate e imparate a conoscere i vostri ingredienti. Vedrete che cucinare vi porterà molta più soddisfazione.

 

Eat Smart

1533F81E-AB48-4759-9198-042D63FF05A1.JPG

Eat Smart è stato il primo libro di ricette vegane acquistato. Seguivo Niomi da un po' sul suo canale YouTube e ho voluto sostenerla acquistando il suo libro di ricette. 

Con tutti i blog di cucina a disposizione online mi sembra sempre un po' uno "spreco di solidi" acquistare un libro di cucina, ma da quando ho iniziato a investire in questi libri mi sono ritrovata ad utilizzarli moltissimo e con infinito piacere.

Questo libro ha ricette molto semplici, per colazione, pranzi, cene e snack. Sono tutte molto fattibili anche per chi non è un genio ai fornelli e, cosa che mi piace moltissimo, sono veloci.

0F54BFC8-5E07-4A0D-938D-E47EDCF26DBF.JPG
518B7AD3-F68B-46DF-ADDA-1775E688D10E.JPG

Niomi vive a Londra e i suoi piatti sono moderni ma con qualche esclusiva tradizionale, come la Shepherd's Pie, che ho adorato e rifaccio molto spesso.

Se state iniziando ad approcciarvi alla cucina vegana e non avete problemi con la lingua inglese, vi stra consiglio questo libro di ricette perché vi da moltissime idee per tutti i pasti della giornata. Tutto molto healthy e salutista.

 

Vegan Comfort Classic

838F94EE-8014-44C3-A301-DB57E3012E6C.JPG

Questo libro l'ho preordinato, aspettato, e amato fin da subito. Seguo Lauren Toyota e Hot For Food da moltissimo tempo e ho sempre ammirato il suo approccio alla cucina. Lauren ama trasformare i classici della cucina americana in Vegan. Molte sue ricette sono golosissime e decadenti, un vero peccato di gola.

DCE20E47-ED47-42CA-B356-B4A602F6429C.JPG

La cosa che apprezzo e condivido di più è la rubrica sul suo canale YouTube in cui si inventa una nuova ricetta con gli ingredienti che ha in frigo, senza guardare e senza programmare nulla. Più reale di così!

Questo libro ha un sacco di ricette golosissime ma vi deve piacere lo stile della cucina americana per apprezzarlo a fondo. Non mi ritrovo ad utilizzarlo quotidianamente ma è una vera fonte d'ispirazione per quelle giornate in cui ho voglia di provare a sperimentare. È perfetto anche per ricette da eventi, picnic, ecc, dove il cibo è più veloce e condiviso.

9CB72F91-0F31-4FEB-B786-A954FC82E78A.JPG

È un libro, secondo me, per chi ha già un po' di esperienza in cucina. Le ricette sono articolate e molte richiedono una pre-preparazione. Alcuni ingredienti non sono di facile reperibilità qui in Italia quindi ci si può trovare a dover inventare, sostituire o aggiustare, cosa che Lauren ha sempre incentivato.

È un ottimo libro, pieno d'ispirazione ma con il quale bisogna giocare ad adattare la ricetta.

 

Indian Kitchen

78115AD7-1063-4C7B-9A15-7B980D6C71A3.JPG

La cucina indiana ha un posto speciale nel mio cuore e nel mio stomaco. Acquistare questo libro è stata la cosa più giusta che abbia mai potuto fare. Offre una conoscenza globale delle varie ricette indiane, della preparazione dei diversi tipi di pani, dessert, snack ecc, oltre ad una vastissima collezione di ricette.

La cosa che mi piace di più è che nonostante siano tutte ricette vegane, si gusta e si apprezza tantissimo la tradizionalità dei piatti. La trasformazione non ha tolto nulla alla qualità del piatto.

Le ricette sono semplici e con ingredienti molto basici e di facile reperibilità. L'unica cosa che può andare un po' fuori dall'ordinario sono le spezie, ma se avete un negozio orientale nella vostra città e solitamente sono ovunque, non avrete alcuna difficoltà.

61B7601C-51F4-4D37-90F4-BFCA28FA7DC0.JPG
BD40F808-D543-467B-B387-0B2DF633DB1D.JPG

La cucina indiana è perfetta per chi sceglie di abbracciare un'alimentazione vegana o vegetariana, perché offre già di suo tantissima scelta ed è ricca di sapori. 

Non temete, non tutto deve essere super piccante!

 

Piatti Vegan

1CCAEB94-36FD-4929-ACB0-FB06F6FDB552.JPG

Questo è l'unico libro di ricette vegan in Italiano che ho nella mia collezione, e sinceramente non mi sento troppo di consigliarlo. Le ricette sono semplici ma molto molto monotone e sinceramente non così inventive. Mi ricordano molto le mie insalatone svuota frigo con tocco più chic. 

Questo libro lo consiglierei a coloro che hanno un ristorantino o bistrot e che vogliono inserire una o più pietanze vegane nel loro menu. Questi piatti sono infatti super semplici ma gustosi, e non richiedono ingredienti particolari.

Comunque anche se siete amanti di questo tipo di cucina molto semplice e volete avere un po' d'ispirazione per insalatone veloci ma gustose sappiate che questo lo trovate alla Feltrinelli.

14A13084-655E-4DB7-BDDB-5859A6952D42.JPG
9C5861EF-751D-4A3E-89A5-B089564C69A9.JPG
Fashion Revolution Week. Che cos’è e perché è importante partecipare.

Fashion Revolution Week. Che cos’è e perché è importante partecipare.

Smalti Vegan, Cruelty Free e 7 Free

Smalti Vegan, Cruelty Free e 7 Free