Untitled-1.png

Ciao.

Io sono Arianna e vi do il benvenuto nel mio blog. 

Cruelty Free VS Vegan | Cosa significa?

Cruelty Free VS Vegan | Cosa significa?

Da quando ho fatto la scelta di addentrarmi nel mondo del make up vegano ho trovato molte difficoltà nel capire la natura dei prodotti che mi trovavo davanti. Alcune aziende che si proclamavano cruelty free ma non avevano alcuna certificazione, altre non avevano alcun logo ma non contenevano prodotti di origine animale, ecc, ecc...

Ho pensato che così come me, anche in voi possa essere nato il dubbio.

Cosa significa cruelty-free? Cosa significa vegano?

Partiamo da un presupposto che molti di voi già sapranno. Si definisce vegano un prodotto che non contiene elementi di origine animale. Cruelty free è invece un prodotto che non è stato testato sugli animali, ma può contenere elementi di origine animale, come la cera d'api o il miele.

Ed ora l'incertezza - Vi sono molte aziende che non testano il prodotto finale sugli animali, ma gli ingredienti in esso contenuti vengono testati da agenzie terze. Inoltre, alcuni paesi, come la Cina*, obbligano per legge i test sugli animali per il prodotto finito, ciò significa che questi prodotti, non sono cruelty free.

Quindi come facciamo a capire se un prodotto è veramente vegano e/o cruelty free?

  1. Online troviamo molti database con la lista di brand vegani e cruelty free a cui possiamo attingere per sicurezza e conoscenza. (Potete scaricare anche l'app di Peta Bunny Free - Android - iOS)
  2. Cerchiamo i loghi ufficiali sulle confezioni.
  3. Leggiamo gli ingredienti
  4. Contattiamo l'azienda.

Io personalmente tendo sempre a consultare i database per una conoscenza generica dei brand, ma poi mi fido molto dei loghi che trovo sulle confezioni o di quello che trovo sul sito ufficiale dell'azienda.

Ad esempio: Un brand che specifica per ogni singolo prodotto se vegano e/o cruelty free e assicura di non distribuire prodotti in paesi che obbligano per legge i test, per me è un brand sicuro. Un brand che invece generalizza sul fatto che tutti i suoi prodotti siano vegani e/o cruelty free e ha la dicitura "We oppose animal testing and our products are not tested on animals unless required by government regulations" per me è un brand non affidabile.

Perché? Non molte aziende hanno tutto il range di prodotti vegano e/o cruelty free, generalizzare per me è quindi è sempre segno di poca chiarezza. Al di la di questo ritengo che la scelta di non testare sugli animali sia una scelta morale, e perciò non capisco come un'azienda possa definirsi cruelty-free quando, per ragioni monetarie, scelga di distribuire in un paese che richieda questi test. Questo non toglie che l'azienda, evitando i test in altri paesi, contribuisca comunque alla riduzione dei test sugli animali e che sia quindi elemento positivo, ma personalmente non mi sento di dar fiducia ad un brand che per motivi economici scelga di venir meno a quelli che dichiara essere i suoi ideali.

Mi è capitato recentemente di testare un brand che si dichiarava cruelty free ma non era presente nel database offerto da Peta, o in altri. Ho semplicemente inviato un'email a Peta richiedendo informazioni, e dopo qualche giorno le ho ricevute via email. Il brand non testava sugli animali ma distribuiva in Cina, e quindi per quei prodotti scendeva a patti con il mercato. In più c'era molta incertezza sul fatto che il brand testasse i suoi supplementi alimentari, cosa su cui Peta stava cercando di far luce ma senza la collaborazione dell'azienda.

Quindi, non abbiate paura di chiedere! A Peta o al brand stesso. Se la risposta non vi soddisfa o vi pare poco chiara passate oltre. Vi sono migliaia e migliaia di prodotti sul mercato, troverete quello di cui fidarvi!

Vi prego di non abbattervi troppo se acquistate un prodotto non certificato o scoprite che uno dei prodotti che consideravate vegan o cruelty free in realtà non lo sia. È molto difficile al giorno d'oggi essere sicuri al 100% della genuinità di un brand. L'importante, secondo il mio punto di vista, è di mantenersi informati e cercare di fare scelte consapevoli (senza troppo stress).

Mi raccomando! Non buttate via un prodotto solo perché avete scoperto non essere vegano o cruelty free. Lo spreco non è buona cosa né per il pianeta né per il vostro portafogli. Se non volete continuare ad utilizzare il prodotto donatelo ad un amico o familiare.

 

*Il 1 Marzo 2017 è entrata in vigore una nuova regolamentazione in Cina che si speri porterà fine all'obbligo dei test sugli animali per i prodotti cosmetici. La Food and Drug Administration cinese ha infatti emesso un nuovo regolamento che potrebbe consentire ad alcuni cosmetici di sottoporsi a un processo di registrazione semplificato. Questo non vuol dire che le aziende cosmetiche che distribuiscono in Cina abbiano smesso i test sugli animali, ma è un passo in quella direzione. Più informazioni andate su Peta e Cruelty Free International.

I miei 6 superfood preferiti

I miei 6 superfood preferiti

Diario di Viaggio | I migliori ristoranti vegani di Vienna

Diario di Viaggio | I migliori ristoranti vegani di Vienna